Un’asset class diversificata, accessibile e in crescita.

I Paesi Emergenti presentano una forte spinta in prospettiva futura: la loro è un’economia ancora in fase di espansione e a sostenerli concorrono fattori demografici favorevoli, quali una rapida crescita della popolazione, una forza lavoro più giovane e sempre più competente, il crescente potere d’acquisto delle classi medie. Inoltre, la credibilità dei politici e delle istituzioni di molte di queste aree si è fatta più solida negli ultimi trent’anni, e ciò ha incrementato l’affidabilità creditizia complessiva dei loro paesi, Questi mercati coprono oltre il 70% della massa terrestre, rappresentano più dell’80% della popolazione mondiale, creano il 40% del PIL globale, e producono oltre il 60% delle materie prime a livello globale.

Nel corso degli anni, questi fattori positivi hanno alimentato gli investimenti nel debito emergente portando alla nascita di un universo di strumenti liquidi in cui investire denominati in valuta forte, trasformando i mercati emergenti in un’asset class diversificata, accessibile e attualmente ancora in crescita.

La mappa per crescere nei mercati di frontiera

La FED non spaventa il Debito Emergente

La solida crescita globale sostiene i Mercati Emergenti nel 2018

Il 2018 sarà un altro anno positivo per il debito dei Mercati Emergenti, grazie a numerosi fattori.

Il quadro macroeconomico

  • Lo stato di salute dell’economia globale mostra una ripresa sincronizzata e duratura sia nei paesi sviluppati sia in quelli emergenti.
  • La Cina può continuare a crescere a un ritmo assai soddisfacente del 6-6,5% confermandosi un driver essenziale per la crescita del PIL dei paesi emergenti
  • Un altro aspetto positivo riguarda i tassi di interesse reali di questi paesi che offrono premi al rischio più alti per gli investitori, ma anche la possibilità, per le banche centrali, di evitare rialzi dei tassi di interesse.

Il quadro tecnico

  • I flussi verso questi mercati restano forti. Già nel 2017 è stato toccato il record degli ultimi 10 anni superando i 112 miliardi di dollari, un trend che riteniamo destinato a continuare
  • Negli ultimi trimestri si è registrata una netta ripresa della crescita del credito, la prima in più di sei anni.

Le preferenze di asset allocation

  • Debito emergente in valuta forte: offre ancora buone opportunità per questo 2018.  Le valutazioni sono ancora interessanti rispetto a quelle di altre asset class obbligazionarie con rendimenti più elevati.
  • A brillare nel 2018 saranno soprattutto i mercati di frontiera: rendimenti più elevati, duration relativamente bassa e a una limitata correlazione con i Treasury USA. Molti mercati di frontiera hanno un’economia orientata alle esportazioni, spesso legata alle materie prime, che beneficia dell’aumento del commercio mondiale e di prezzi delle materie prime stabili o in crescita.
  • Debito in valuta locale: ben posizionato per registrare una solida performance, grazie alla crescita globale coordinata e diffusa, ai fondamentali solidi e alla propensione degli investitori per asset class ad alto rendimento e relativamente convenienti.
  • Debito corporate: la regione più interessante per gli investitori è indubbiamente l'America Latina, che offre i rendimenti più elevati e il migliore potenziale di ulteriore compressione degli spread.


Video

Che cos’è il debito emergente?

Che cosa rende interessante il Debito Emergente?

Debito Emergente: Perchè NN IP?

Perchè scegliere NN IP per il debito emergente?

  • NN Investment Partners vanta un consolidato track record di successo nella gestione dell’intero spettro del debito dei mercati emergenti.
  • Siamo stati tra i pionieri dello sviluppo di prodotti di investimento dedicati: i nostri professionisti gestiscono il debito sovrano HC dal 1993, i mercati monetari LC dal 1998, il debito corporate HC dal 2003 e le obbligazioni LC dal 2007. Da sempre generiamo interessanti rendimenti risk-adjusted per i nostri clienti.
  • Il processo di investimento è focalizzato sui fondamentali a medio termine dei mercati emergenti e particolarmente attento alla diversificazione.
  • La generazione di alpha è riconducibile al nostro processo di investimento disciplinato, coerente e ben strutturato, che include anche criteri ESG. I sistemi di gestione del rischio e di attribuzione della performance sono completamente integrati e allineati ai nostri processi di investimento.
  • La gestione del rischio assicura l’adeguata allocazione del rischio tra le fonti di alpha, con un attento monitoraggio del beta e del tracking error ex-ante. L’analisi dell’attribuzione della performance ci aiuta a identificare le decisioni di investimento che hanno avuto successo e fornisce un utile feedback per migliorare l’intero processo.
  • Siamo un team globale multi-site con una presenza nelle tre principali zone orarie che ci consente di avere un accesso continuativo alle informazioni locali e alla liquidità di mercato. Grazie ai livelli di esperienza e competenza raggiunti siamo inoltre in grado di inquadrare le opinioni locali in uno scenario globale e di estendere l’universo delle fonti di alpha oltre la prospettiva locale.

Soluzioni di investimento

Emerging Markets Debt Hard Currency

Emerging Markets Debt Local Bond

Emerging Markets Debt Local Currency

Emerging Markets Debt Opportunities

Frontier Markets Debt Hard Currency

Head of strategy

Marcelo Assalin

Marcelo Assalin

Head of Emerging Markets Debt

Inizio esperienza 1996

Contatti

Simona Merzagora

Simona Merzagora

Managing Director

+39 02.3031.6.401

simona.merzagora@nnip.com
Massimo Corneo

Massimo Corneo

Director – Distribution Clients

+39 02.3031.6.403

massimo.corneo@nnip.com
Alice Guidi

Alice Guidi

Sales Support – Distribution Clients

+39 02.3031.6.405

alice.guidi@nnip.com