Articoli e Commenti

Outlook 2019: I mercati sviluppati convergono, gli emergenti divergono

15/11/18 Valentijn van Nieuwenhuijzen

• La crescita dovrebbe moderatamente rallentare negli Stati Uniti mentre prevediamo una maggiore crescita in Europa e Giappone • Con la convergenza della crescita nei mercati sviluppati preferiamo pertanto Asset europei ed emergenti a quelli statunitensi • Il 50% degli investitori intervistati da NN IP si aspetta un rallentamento della crescita globale

Oil & gas, l’engagement contro i rischi legati al cambiamento climatico

14/11/18 Faryda Lindeman

Gli investitori e gli asset manager dovrebbero incorporare il rischio legato al cambiamento climatico nelle loro decisioni di investimento dal momento che le implicazioni di questo tema cruciale diventano sempre più evidenti. Il settore oil&gas è particolarmente esposto ai rischi associati al cambiamento climatico, data la sua vulnerabilità a un mondo a basse emissioni di carbonio e al fatto che le sue operazioni, i suoi servizi e i suoi prodotti ne fanno uno dei principali responsabili del riscaldamento globale.

Engagement e intenzionalità: fare la differenza nella misurazione dell’impatto

07/11/18 Jeroen Bos

• Includere l’engagement e l’intenzionalità per migliorare la valutazione dell’impatto • Gli standard più elevati di rendicontazione e trasparenza, l’ampia disponibilità di fonti di dati e la standardizzazione delle metodologie di misurazione promettono nuovi sviluppi

L’approccio ESG coglie il “valore” nel rallentamento economico

31/10/18 Nicolas Simar

E’ piuttosto diffusa l’opinione che in contesti di rallentamento economico la strategia d’investimento Value – incentrata sulla selezione di quei titoli sottovalutati rispetto alle attività di un’azienda – sia destinata a subire maggiori pressioni. Secondo questo punto di vista, si ritiene che gli investimenti Value registrino performance migliori durante le fasi di espansione, in virtù dei dividendi aziendali elevati, e che gli investitori dovrebbero orientarsi verso i titoli azionari growth per conseguire rendimenti nelle fasi avanzate del ciclo economico. Tuttavia non è necessariamente così secondo NN Investment Partners, le cui strategie Value stanno continuando a offrire rendimenti più interessanti rispetto al mercato.

Brexit: tre possibili scenari a confronto

24/10/18 Pieter Jansen

Nelle ultime settimane è emerso chiaramente un accordo sulla Brexit entro la fine di ottobre sia alquanto improbabile. Ciononostante vi sono forti pressioni affinché venga trovato un compromesso che sia approvato dal Parlamento inglese entro la fine dell’anno.

20 anni di evoluzione verso la sostenibilità nei mercati obbligazionari europei

19/10/18 Roel Jansen

NN Investment Partners festeggia il suo ventesimo anniversario di presenza nel mercato europeo delle obbligazioni societarie, toccando il traguardo dei €32 miliardi di masse investite in obbligazioni denominate in Euro. Nel corso di questi ultimi venti anni, NN IP si è impegnata nel rimodulare il suo processo di investimento sulla scia di significativi sviluppi economici, politici e tecnologici, non ultima la crisi finanziaria globale. Questo approccio ha consentito al team di gestione di generare, a partire dal 2010, sovraperformance per i suoi investitori.

Salone SRI: #3 buone ragioni per esserci

15/10/18

La continua ascesa dei Green Bond

11/10/18

Il mercato dei green bond ha vissuto una nuova primavera a partire dalla fine del 2015, sull’onda dell’accordo sul clima di Parigi e della pubblicazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Non solo green bond, il mercato si apre anche ai social e sustainability bond

27/09/18 Bram Bos

I green bond hanno saputo trasformarsi in un prodotto mainstream ed offrire soluzioni diverse in termini di rischio, valuta, natura dell’emittente e settore di riferimento. Crediamo che in futuro anche i social e i sustainability bond possano riscuotere un crescente interesse da parte del mercato.

L’Hi-Tech alla conquista del Supermercato.

25/09/18

Tecnologie smart, big data, intelligenza artificiale e blockchain stanno cambiando l’esperienza d’acquisto e non solo: dalla filiera del largo consumo è partita una rivoluzione che promette di contagiare più settori.