Articoli e Commenti

Migliorare le condizoni igienico-sanitarie nel mondo fa bene anche agli investimenti

13/12/18 Huub van der Riet

Nel 2015 le scarse condizioni sanitarie hanno avuto un costo di 222,9 miliardi di dollari USA a livello globale. Promuovere lo sviluppo di servizi igienici vuol dire promuovere la salute delle comunità, assicurando un ambiente pulito e interrompendo il ciclo di diffusione delle malattie.

Gas e petrolio: a brave new world?

04/12/18

Politiche divergenti e un’economia ancora dipendente dalle fonti energetiche fossili dissuadono le compagnie dal proposito di abbandonare petrolio, gas e carbone. Ma il cambiamento climatico rende sempre più urgente il cambio di paradigma. E l’attività di engagement può fare la differenza.

Investire come in una partita a basket: occhi sulla palla e su ciò che accade attorno

28/11/18 Valentijn van Nieuwenhuijzen

Gli investimenti responsabili sono di norma caratterizzati da un approccio di lungo periodo, ma dobbiamo prestare attenzione ai movimenti improvvisi del mercato a breve termine. Dopo tutto, eventi inattesi positivi e negativi potrebbero indurci a prendere iniziative nel presente, pur mantenendo una prospettiva di lungo periodo. È necessario che gli investitori abbiano sempre una visione multifocale sul mercato, o che ricorrano al doppio campo visivo di un giocatore di pallacanestro, che con un occhio controlla la palla e con l’altro l’ambiente circostante.

Outlook 2019: I mercati sviluppati convergono, gli emergenti divergono

15/11/18 Valentijn van Nieuwenhuijzen

• La crescita dovrebbe moderatamente rallentare negli Stati Uniti mentre prevediamo una maggiore crescita in Europa e Giappone • Con la convergenza della crescita nei mercati sviluppati preferiamo pertanto Asset europei ed emergenti a quelli statunitensi • Il 50% degli investitori intervistati da NN IP si aspetta un rallentamento della crescita globale

Oil & gas, l’engagement contro i rischi legati al cambiamento climatico

14/11/18 Faryda Lindeman

Gli investitori e gli asset manager dovrebbero incorporare il rischio legato al cambiamento climatico nelle loro decisioni di investimento dal momento che le implicazioni di questo tema cruciale diventano sempre più evidenti. Il settore oil&gas è particolarmente esposto ai rischi associati al cambiamento climatico, data la sua vulnerabilità a un mondo a basse emissioni di carbonio e al fatto che le sue operazioni, i suoi servizi e i suoi prodotti ne fanno uno dei principali responsabili del riscaldamento globale.

Engagement e intenzionalità: fare la differenza nella misurazione dell’impatto

07/11/18 Jeroen Bos

• Includere l’engagement e l’intenzionalità per migliorare la valutazione dell’impatto • Gli standard più elevati di rendicontazione e trasparenza, l’ampia disponibilità di fonti di dati e la standardizzazione delle metodologie di misurazione promettono nuovi sviluppi

L’approccio ESG coglie il “valore” nel rallentamento economico

31/10/18 Nicolas Simar

E’ piuttosto diffusa l’opinione che in contesti di rallentamento economico la strategia d’investimento Value – incentrata sulla selezione di quei titoli sottovalutati rispetto alle attività di un’azienda – sia destinata a subire maggiori pressioni. Secondo questo punto di vista, si ritiene che gli investimenti Value registrino performance migliori durante le fasi di espansione, in virtù dei dividendi aziendali elevati, e che gli investitori dovrebbero orientarsi verso i titoli azionari growth per conseguire rendimenti nelle fasi avanzate del ciclo economico. Tuttavia non è necessariamente così secondo NN Investment Partners, le cui strategie Value stanno continuando a offrire rendimenti più interessanti rispetto al mercato.

Brexit: tre possibili scenari a confronto

24/10/18 Pieter Jansen

Nelle ultime settimane è emerso chiaramente un accordo sulla Brexit entro la fine di ottobre sia alquanto improbabile. Ciononostante vi sono forti pressioni affinché venga trovato un compromesso che sia approvato dal Parlamento inglese entro la fine dell’anno.

20 anni di evoluzione verso la sostenibilità nei mercati obbligazionari europei

19/10/18 Roel Jansen

NN Investment Partners festeggia il suo ventesimo anniversario di presenza nel mercato europeo delle obbligazioni societarie, toccando il traguardo dei €32 miliardi di masse investite in obbligazioni denominate in Euro. Nel corso di questi ultimi venti anni, NN IP si è impegnata nel rimodulare il suo processo di investimento sulla scia di significativi sviluppi economici, politici e tecnologici, non ultima la crisi finanziaria globale. Questo approccio ha consentito al team di gestione di generare, a partire dal 2010, sovraperformance per i suoi investitori.

Salone SRI: #3 buone ragioni per esserci

15/10/18